fbpx

Guida Gravel: non è strada, non è fuori strada…è GRAVEL!

Chi si avvicina per la prima volta al mondo gravel ne scoprirà in breve gli aspetti più divertenti che lo accomunano sia alla strada che al fuori strada mentre bikers e stradisti saranno in grado di apprezzarne ogni sfumatura e potenzialità solo svincolandosi dalle loro aspettative legate alla pratica specifica dell’uno o dell’altro mezzo.

Non c’è la velocità della strada né la precisione di guida della mtb ma… la pratica gravel è cosa a sé!!!

Richiede rilassatezza ma anche fermezza! Pedalando una bici gravel si impara a variare, e tenere alte, cadenza e velocità (a tutto vantaggio dell’agilità!) per “galleggiare” su quei terreni che possono inizialmente apparire insidiosi; si sperimenta che braccia (le mani salde le braccia morbide) e gambe diventano ammortizzatori capaci di assorbire le asperità del terreno; si apprende in modo molto intuitivo che tenere le mani in presa bassa in discesa rende più sicura la frenata e migliora l’aderenza; attraverso i continui spostamenti del baricentro si impara ad apprezzare il piacere di sentirsi tutt’uno con la bicicletta rinforzando tutta la muscolatura del corpo; la continua variabilità dei percorsi (strade bianche/asfalto/single track) poi, affina la sensibilità insegnando a “leggere il terreno” in anticipo, a modulare di volta in volta la frenata e a perfezionare il settaggio della pressione delle gomme.

In solitaria o in compagnia, su strade bianche e non, per allenarsi o per divertirsi vi aspettiamo …sulle nostre Strade Zitte!

Guida gravel: proposta didattica

 
La proposta è rivolta agli adulti partendo dalle impostazioni fondamentali, prevede 3 uscite + una uscita conclusiva opzionale
  1. domenica 19 settembre:  4÷5 ore nel parco Porto di Mare: equilibrio, posizione base, sguardo, curva di base, posizione di salita e discesa, uso dei freni e del cambio. Un gruppo di persone misto Gravel/MTB non è un controsenso, ma un arricchimento per tutti, istruttori ed allievi, in quanto esercizi e percorsi di base si possono affrontare senza problemi con entrambi i mezzi. Gli allievi, provando un percorso alternando i due tipi di bici possono meglio comprendere le differenze traendone i giusti “trucchi” e benefici.
  2. sabato 25 o domenica 26 settembre: (la data definitiva sarà scelta in funzione delle esigenze in seguito alla prima uscita) sarà una seconda uscita didattica su un percorso breve, non superiore ai 30 km. Non è tanto importante fare distanza, quanto impostare, perfezionare i fondamentali e comprendere “quale anima ciclistica vive dentro di noi”. Sarà un percorso semplice ed ondulato con brevi salite e facili discese sterrate. Potrebbe essere  il parco delle vallette e dei Colli Briantei,  di nuovo per una utile condivisione didattica Gravel/MTB.
  3. Sabato 9 o domenica 10 ottobre: a questo punto avremo tutti le opportune conoscenze del gruppo e potremmo proporre per i gravel-rider una (o due) uscite con distanza incrementate, mentre per i biker /MTB una uscita su terreno specifico, più tecnico rispetto alle uscite puramente didattiche.

 

Guida gravel: partecipazione

La partecipazione al corso richiede il tesseramento FCI o con altro ente riconosciuto. Il corso sarà organizzato con un minimo di 8 partecipanti.

Quota di partecipazione: 120€ + 70€ per tesseramento (solo per chi non fosse già tesserato). Il tesseramento con la SSD Turbolento, da diritto all’iscrizione scontata alla Milano Gravel del 24 ottobre

per partecipare compila il form

se desideri maggiori informazioni scrivici

Fai clic o trascina il file su quest'area per caricarlo.
Fai clic o trascina il file su quest'area per caricarlo.