fbpx
Dal Parco dell'Aveto al Parco delle Cinque Terre
Dal Parco dell'Aveto al Parco delle Cinque Terre
Dal Parco dell'Aveto al Parco delle Cinque Terre

DAL PARCO DELL’AVETO ALLE CINQUE TERRE

Rezzoaglio (GE) / impegnativo / 116 km / 1800 D+

k

DESCRIZIONE

Percorso che dal Lago delle Lame nel Parco dell’Aveto porta a Sestri, al Passo del Bracco e a Levanto, fino al parco e alla panoramica delle Cinque Terre. E’ questa la seconda tappa del percorso da Voghera alla Cinque Terre, con arrivo a Riomaggiore.

read more
Dal fresco del mattino per scendere dal lago delle Lame, al caldo della salita al Bracco dove non c’è un filo d’ombra. Dalla splendida discesa verso Levanto allo scollinamento al Passo del Termine, la dove inizia l’incanto ciclistico della strada panoramica sopra le Cinque Terre.
Un sogno ciclo-turistico che il resto del mondo ci invidia, che potrebbe portare ulteriori risorse economiche alle casse locali e invece noi non ci si cura di ripristinare la strada provinciale, interrotta da frana da ormai 30 mesi (situazione ad Aprile 2014). Questa è la cura per il turismo che dovrebbe essere nel nostro bel paese, la prima industria nazionale….
(ndr: dal 2019 la litoranea delle Cinque Terre è tornata ad essere percorribile)
b

PROFILO TECNICO

Si parte di buon mattino e nonostante la piena estate ci si deve coprire perchè fa un bel freschino nei 3 chilometri di discesa, per riprendere la strada di Rezzoaglio verso il Passo Forcella. Ripercorrendo in discesa la strada della sera precedente, ci si rende conto del perché di tanta fatica. Ripida, molto ripida….
 
read more
 
Si supera Rezzoaglio, seguendo le indicazioni Chiavari-Lavagna. La salita alla Forcella è ben pedalabile, poi discesone meraviglioso. Al bivio Chiavari-Lavagna, si prende per Lavagna, proseguendo quindi verso Sestri.
 
Il tratto Carasco-Lavagna-Sestri, non è gran che, soprattutto rispetto alle strade zitte fino ad ora percorse, ma in pochi minuti si ritorna ai silenzi delle nostre strade, salendo al Passo del Bracco. Bella, piacevole, abbastanza pedalabile anche se lunghetta e tutta, ma proprio tutta sotto un gran sole che fa rimpiangere il freddo per scendere dal Lago delle Lame. Sosta alla Baracca, i cui prezzi di birra e panini ci fanno dire “mai più una sosta qui” e poi giù, verso Levanto.
 
Di nuovo salita verso la Madonna di Saviore e la panoramica che corre alta sopra le Cinque Terre- sp51 – e al Passo del Termine…spettacolo. Inizia il tratto più bello di tutto il giro, gli ultimi venti chilometri alti nell’azzurro del cielo estivo, sopra il blu del mare, nel verde lussureggiante di qulla che il mondo chiama macchia mediterranea. E fossero tutte così le macchie della vita….

I percorsi sono in costante aggiornamento tuttavia, per le più recenti modifiche alla viabilità locale, alcune indicazioni potrebbero non corrispondere alla nuova viabilità.

EFFETTUA IL LOGIN PER OTTENERE LA TRACCIA