fbpx

Ritmo delle acque

Naviglio Grande a Bernate

A ritmo d’acque. 

Con il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (fesr) 

Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) rappresenta il più importante strumento di investimento della UE per finanziare e dare attuazione concreta a programmi e attività su tutto il territorio europeo. Con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita per tutti i cittadini europei.

 

Per avvicinare l’istituzione ai cittadini, la Commissione Europea ritiene corretto e utile informare e spiegare come le politiche comunitarie interagiscono con la vita e la quotidianità dei propri cittadini.
La corretta informazione, visibilità e divulgazione di ciò che viene realizzato grazie ai Fondi Europei di Sviluppo Regionale è importante tanto quanto le iniziative stesse. Perché la consapevolezza di ciò che si fa, crea una più forte, convinta e attenta partecipazione dei cittadini dell’Unione.

Gli enti locali titolati alla gestione di tali fondi sono le regioni, attraverso i Piani Operativi Regionali (POR). Regione Lombardia per il periodo 2014-2020 ha promosso i relativi bandi di assegnazione dei fondi. Così nel 2017 abbiamo partecipato all’avviso pubblico per la valorizzazione turistico-culturale della Lombardia.

 

A Ritmo D’Acque – il turismo ciclistico a Milano

Abbiamo partecipato insieme a Base Milano/Oxa srl Impresa Sociale nel ruolo di capofila, Bepart Soc. Coop. Impresa Sociale, Ideas srl, Local logic, J’eco srl e Fondazione RCM. E abbiamo proposto il progetto “A Ritmo d’Acque”.
A fine 2018 Regione Lombardia ci ha comunicato che il progetto era stato ammesso al finanziamento.
Così a marzo 2019 abbiamo avviato la fase operativa che si concluderà a novembre 2020.

Il ruolo di Turbolento Thinkbike all’interno del gruppo di lavoro, è quello di definire la rete di percorsi per il turismo ciclistico nell’area dei Navigli ad ovest di Milano. Area alla quale ci siamo sempre dedicati con particolare attenzione con le Strade Zitte, con l’organizzazione di manifestazioni come la PedalatAzzurra (11 edizioni in zona), il Parco Cicloturistico TCI (edizione unica) e Milano Gravel Roads.

Poiché stiamo lavorando con soldi pubblici, quindi di tutti, ci pare giusto che tutti siano bene informati relativamente all’avanzamento periodico dei lavori. Cosa che faremo con cadenza trimestrale.

A Ritmo d’Acque vuole offrire a livello internazionale le informazioni che servono per scoprire in bicicletta il fascino di un’area rurale ricca di storia, tradizione, sapientemente definita da Carlo Cattaneo come “immenso deposito di fatiche umane”. Un vasto patrimonio culturale costituito da borghi, residenze dell’aristocrazia, piazze, manufatti idraulici, cascine, edifici religiosi ed elementi di archeologia industriale.
Aggiungendo alla narrazione i percorsi e i punti ristoro, i centri noleggio biciclette e gli alloggi. Sia per chi desidera affrontare i percorsi in modalità  self guided, che per chi preferisce essere guidato.

 

Un distretto ciclo-turistico naturale

Navigli, Parco Agricolo Sud Milano e Parco del Ticino costituiscono un distretto ciclistico naturale. Le piccole strade di campagna attirano ciclisti da strada. La wilderness dei boschi del Ticino attira bikers e appassionati di gravel. Sei pronto a montare in sella e scoprire il bello del paesaggio rurale lombardo? i mille passaggi segreti tra rogge e cascine, o nelle piazze delle città d’arte? Segui e nostre proposte e pedala con noi.

 

Abstract di progetto

I milanesi e i lombardi hanno da sempre usato i Navigli per il trasporto, per l’irrigazione e per il vivere quotidiano. Personaggi illustri hanno contribuito a scriverne la storia, tra gli altri gli Sforza e i Visconti, Leonardo, Maria Teresa d’Austria e Napoleone. Oggi ereditiamo un territorio naturale con un valore paesaggistico di pregio plasmato dalle coltivazioni, un vasto patrimonio culturale costituito dalle residenze dell’aristocrazia, dai manufatti testimonianza della scuola idraulica lombarda, dai lavatoi, dalle cascine, dai borghi antichi, dagli edifici religiosi e dagli elementi di archeologia industriale.

Il progetto individua i corsi d’acqua Sud di Milano – Naviglio Grande, Pavese, Langosco, Sforzesco, di Bereguardo – come elemento centrale di un territorio da valorizzare. A questo scopo si è pensato ad un sistema che ne favorisca la fruizione, principalmente attraverso itinerari tematici – natura, ingegneria idraulica, cultura, arte, storia ne sono alcuni esempi. itinerari differenziati per lunghezza e pubblico di riferimento, supportati di numerosi strumenti ed attività sviluppate dai diversi soggetti, che comprendono:

– servizi complementari connessi all’uso biciclette, come noleggio e assistenza meccanica; 
– strumenti e linguaggi innovativi per la narrazione e valorizzazione dei luoghi, come realtà aumentata e virtuale, segnaletica multisensoriale;
– intercettazione dei corposi flussi del turismo business internazionale, che interessa Milano, attratti da eventi ed iniziative di BASE Milano e del quartiere Tortona-Solari;
– messa a sistema delle diverse espressioni turistico-culturali del territorio, di visita, soggiorno e ristorazione;
– sviluppo di un progetto di comunicazione mirata ed integrata, come il welcome point innovativo, la promozione on&off line degli itinerari, l’attività di ufficio stampa e social media management;
– la creazione di installazioni di valore artistico e funzionale tramite “residenze d’artista” e la conseguente collocazione sul territorio lungo itinerari ad hoc.

 

a ritmo d'acque

 

Partner di progetto

Base Milano / Oxa srl Impresa Sociale (Capofila)

Turbolento Thinkbike (rete permanente di itinerari cicloturistici)

MuMI Fondazione RCM

J’ecos Srl (piattaforma tecnologica dei Navigli)

BePart (realtà aumentata)

Ideas Srl (museo sensoriale a cielo aperto)

Local Logic (comunicazione)


i nostri partner