fbpx

D’accordo che la Chase the Sun è come si dice a ride not a race. D’accordo che è la più romantica delle imprese ciclistiche: da Est a Ovest, da costa a costa dall’alba al tramonto, nel giorno più lungo dell’anno.

Inseguendo il sole in compagnia di amici vecchi e nuovi.

Tutto vero, però 272 km e quasi 3000 mt di dislivello in un giorno non s’improvvisano. C’è chi si prepara per mesi, con uscite progressive. Chi studia il percorso. Si discute di nutrizione, di protezione da ogni tipo di meteo, caldo freddo, bagnato.

E allora come mai, io, allenata zero, con due misere uscite sopra i 100km nelle gambe e la pressione sotto le tacchette delle scarpe mi trovo sulla spiaggia di Tirrenia al tramonto, con in mano uno spritz e sulla faccia il tipico sorriso di chi ce l’ha fatta?

Signore e signori: la Cinelli Zydeco E-Mud

La risposta è tutta qui, in questa nuova bici Cinelli, l’ultima arrivata nella famiglia delle Gravel, la prima a pedalata assistita: signori e signori, la mia salvatrice Zydeco e-mud. A lei (e a un manipolo di amici fidati che l’hanno reso possibile) va tutta la mia gratitudine.

Innanzitutto la Zydeco e-mud è bella. Bella in modo muscolare. Perché, parliamoci chiaro, non c’è niente di male in un’e-bike ma se la batteria invece di essere grande come una 24 ore, è un pochino più discreta è meglio, no?

Qui abbiamo la batteria integrata nel tubo obliquo del telaio e motore nel mozzo. Discretissimi.

Secondo: il telaio in carbonio la rende insolitamente leggera per essere una e-bike (la mia taglia, una M non arriva a 13 kg).

E, infine, l’uso della batteria: facile come premere un pulsante.

E, infatti, è l’unica cosa necessaria: un colpo e vedi a che livello la stai usando, due colpi e sali al livello successivo e così via, mentre il colore della luce fissa indica il livello di batteria residuo.

Una Cinelli al servizio della serenità

Ma le caratteristiche positive di Zydeco e-mud non si fermano all’essere bella, sportiva, leggera, performante, facile da usare e estremamente confortevole.

No, c’è un vantaggio molto più sottile, quello che ha compiuto un piccolo miracolo regalandomi una giornata indimenticabile: nel momento in cui ho preso la mia decisione, mi è scomparsa l’ansia da prestazioni, il “e se non ce la faccio, che figura faccio?” e da ride a vacanza il passo è stato brevissimo.

E così ho pedalato guardandomi attorno, godendomi la bellezza del paesaggio. Il passaggio dalle spiagge della Romagna alle dolci colline circostanti.

Il cambio di tono quando la Romagna si fa Toscana, e l’Appennino diventa più imponente, addolcito appena da una cornice di ginestre  – manco a farlo apposta –  color del sole e l’arrivo trionfale al Pinone e alle sue mitiche tagliatelle che, unico neo, mi sembrava di essermi meritata un po’ meno.

Una staffetta spontanea

Mi sono rilassata a tal punto, che con l’amica Claudia, abbiamo dato il via a una sorta di staffetta estemporanea, alternandoci sulla stessa Zydeco E-Mud, complice l’altezza simile.

Passandocela come testimone di un nuovo modo di pedalare. Più dolce, morbido, un po’ disincantato forse.

Che non vuole necessariamente sostituire la pedalata muscolare per sempre, ma regalare anche ai temporaneamente meno allenati la possibilità di inseguire i propri sogni.

 O il sole.   

Buoni propositi: essere una Chaser 

E l’obbiettivo per il 22 è già stabilito: essere più allenata, e diventare “Sun chaser”, come si chiamano i finisher della Chase the Sun.

 

Cinelli Zydeco E-Mud: caratteristiche tecniche

Motore Mahle Ebikemotion® X35 posizionato nel mozzo della ruota posteriore,

Batteria: 250Wh, integrata nel tubo obliquo del telaio monoscocca in fibra di carbonio.

Peso motore e batteria: 3,5 kg

Range extender: da 210Wh, posizionata nel vano borraccia sul tubo piantone

Capacità totale disponibile: 460 Wh

Geometria telaio: slooping

Freni: a disco idraulici flat mount

Montaggio:  full GRX con cassetta a 11 velocità (11-42)

Durata Media Batteria: 100 km/1500 metri di dislivello. Il doppio con l’extender.

Accessori:

  • doppio rivetto sul tubo orizzontale
  • predisposizione per il montaggio di drybag sulla forcella anteriore
  • occhielli per il portapacchi posteriore.

 

 

 

 

 

 

Share This