Da Fidenza a Varese Ligure
Da Fidenza a Varese Ligure
Da Fidenza a Varese Ligure

Come Nibali al Giro d’Italia – Rifugio Auronzo

Cortina d’Ampezzo (BL) / impegnativo / 53 km / 1500 D+

k

DESCRIZIONE

Strada Zitta a cura di Guido Turbolento Basilisco

Vi ricordate l’arrivo di Nibali alle Tre Cime di Lavaredo nel  maggio 2013? L’attacco a tre chilometri dalla vetta  e poi l’arrivo solitario, in una bufera di neve,  baciando l’anello sulla mano sinistra

read more

Per rivivere quella salita, come Nibali al Giro d’Italia, si parte dalla Stazione di Cortina in direzione del Passo Tre Croci e poi di Misurina che si raggiunge con facilità. Al lago di Misurina conviene guardare la meraviglia delle tre Cime di Lavaredo e prendere un caffè o quello che pensate più opportuno per trovare la giusta motivazione ed energia per affrontare la salita.

Se ti piace il nostro sito, se scarichi le strade zitte per pedalare con i tuoi amici, se vuoi che turbolento.net continui ad esistere e creare percorsi, se puoi e se vuoi, sostienilo con il tuo contributo, anche piccolo.

b

PROFILO TECNICO

Si parte da Cortina, stazione in direzione del lago di Misurina, quindi est-nord-est. Si supera agevolmente il Passo Tre Croci quota 1805, la strada rimane in quota o in leggerissima discesa verso il lago – quota 1760. Poco oltre la strada che sulla destra gira attorno al lago si prende a destra la salita che dalla quota del lago porta ai 2320 metri del Rifugio Auronzo.

read more

Sono solo 7 chilometri, ma con pendenze tra il 15 e il 19%. Dopo il lago di Misurina si percorre per breve tratto la statale verso Dobbiaco, quindi a destra. A cosa andate incontro lo capite dalla prima rampa che trovate dopo aver lasciato la statale.

La strada spiana fino al casello dove le auto pagano, mentre ciclisti e camminatori passano liberi. Da qui la strada per il rifugio Auronzo riprende abbastanza dura fino al rifugio del CAI, dove potrete meditare su come si possa attaccare in quegli ultimi tre chilometri, per di più in una bufera di neve. In qualsiasi modo ci siate arrivati, godetevi questa escursione con la vostra bicicletta, alla base di una delle più belle montagne del mondo, patrimonio dell’Umanità! In quel momento anche voi, la vostra bici e la vostra fatica un po’ lo siete!

Si sale e si ridiscende dalla stessa strada, così da rendersi conto meglio della pendenza, ripercorrendola in discesa.

La discesa vi riporta sulla statale che prendete a destra verso Dobbiaco. Bella discesa fino a Carbonin, dove girate a sinistra e iniziate la facile salita sino al Passo di Cimabanche. Da qui discesa verso Cortina dove si chiude l’anello.

I percorsi sono in costante aggiornamento tuttavia, per le più recenti modifiche alla viabilità locale, alcune indicazioni potrebbero non corrispondere alla nuova viabilità.

EFFETTUA IL LOGIN PER OTTENERE LA TRACCIA