fbpx

Zitte sono le piccole strade di campagna e di montagna, strade secondarie, spesso contorte, sempre sorprendenti. Strade fatte di ciottoli e pietra che ormai hanno poco da dire al traffico motorizzato. Di queste strade è piena l’Italia. Basta scoprirle, metterle in fila con fantasia e cognizione, salire in bici e farsi portare.

Paesaggi e borghi dalle Alpi agli Appennini

Dalle Alpi agli Appennini, da costa a costa, di sogno in sogno. Alla scoperta di paesaggi e borghi, panorami, trattorie e soprattutto emozioni. Un mondo…fuori dal mondo. Come solo l’Italia sa offrire.

Le Strade Zitte è un progetto di scoperta del patrimonio storico, paesaggistico, culturale ed eno-gastronomico locale, 220 percorsi tra i borghi e i paesaggi più belli d’Italia. Itinerari che si snodano tra le vie meno battute, in campagna e in montagna, lontane dal turismo di massa, vicine a quella grande e diffusa bellezza che solo il nostro Paese può vantare.

Oggi possiamo proporvi 220 itinerari italiani fuori dal traffico “arrogante e fracassone” dei motori, gli ultimi quattro messi a punto da Guido Turbolento Basilisco nei mesi estivi di questo 2021.

Il più intrigante è quello che unisce con impresa ciclo-alpina la val Mastallone, valle laterale sulla destra orografica della Val Sesia, alla val Strona, che da Omegna sul lago d’Orta sale in direzione nord-ovest fino a Campello Monti vai al dettaglio dell’itinerario

Non da meno l’anello che vi porterà a scoprire cos’è una Decauville, oltre ad una delle più belle e pedalabili salite nelle Alpi del sud a fianco del re di tutte le salite, lo Stelvio vai al dettaglio dell’itinerario

Le Strade Zitte nascono da una intuizione di Turbolento Thinkbike, società sportiva ciclistica, nata a Milano 30 anni fa per far incontrare velocità e lentezza, sport e divertimento. Per condividere bellezza, gentilezza, educazione, senso della collettività, rispetto per l’ambiente, benessere psico-fisico, sostenibilità e amore per il nostro paesaggio.

Ci spostiamo in Veneto, nel parco naturale dei monti Lessini, un gioiello alle porte di Verona. I patiti di manubrio da corsa qui trovano terreno per la loro ruote. Gravel o strada, a voi la scelta. Vai al dettaglio dell’itinerario

L’ultima delle quattro pedalate proposte, vi porterà alla scoperta di una delle più selvatiche e sorprendenti zone dell’Appennino tra Liguria e Piemonte, scollinando alti sopra la galleria del Turchino con bagno ristoratore ad Arenzano. Partenza e arrivo a Molare. Vai al dettaglio dell’itinerario.

Il progetto le Strade Zitte

Il progetto Le Strade Zitte vuole
– valorizzare e diffondere, attraverso il ciclismo, la varietà e la conoscenza delpatrimonio naturale, paesaggistico e culturale che caratterizza l’Italia, potenziandone il valore turistico. Il legame tra sport e territorio diventa strumento dicoesione delle comunità e rilancio delle attività economiche, sociali e culturali;
– promuovere il turismo sostenibile, come richiesto dall’Agenda 2030 dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con l’obiettivo 8;
– incentivare uno stile di vita improntato alla pratica sportiva, al rispetto per gli altri e per l’ambiente, con ricadute positive sulla salute e ilbenessere individuale e collettivo, obiettivi al punto3 dell’Agenda 2030 dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

Sostieni il progetto Le Strade Zitte

Se condividi la nostra visione, se scarichi le tracce dei percorsi proposti, se vuoi che Turbolento continui a creare nuove Strade Zitte per far conoscere l’Italia meno conosciuta, sostieni il nostro progetto con la tua donazione.

 

Share This